Processione per la settimana santa in Puglia

Chi non riconosce subito la città di Taranto dal lento incedere della “Processione dei Misteri” con quegli uomini incappucciati che ondeggiando sui lati e si muovono quasi impercettibilmente sul selciato delle strade del capoluogo ionico?

Si può dire che quella processione sia l’icona vivente e rivissuta ogni anno della Settimana Santa in Puglia, terra nella quale in quasi tutti i suoi centri questo particolare periodo dell’Anno Liturgico è sentito e fortemente partecipato dalla popolazione e dalle migliaia di fedeli che si assiepano lungo i percorsi delle varie manifestazione a ricordo della passione del Cristo.

Dappertutto, in Puglia, questa settimana è permeata da un’atmosfera particolare, dalla grande città, al più piccolo centro o frazione, ovunque è possibile assistere a suggestivi ed arcaici riti.

A Taranto come a Bari, come a San Marco in Lamis o Molfetta, Ruvo, Gallipoli o Bitonto si respira un aria di preparazione alla Pasqua che fa della Settimana Santa In Puglia un momento magico.

Il Venerdì Santo è sicuramente la giornata che più di altre caratterizza fortemente questo periodo che precede la Pasqua.

Ma cosa caratterizza la Puglia rispetto alle altre regioni che pure sono attente e attive con manifestazioni in questo periodo?

In Puglia c’è una forte presenza delle Confraternite che organizzano queste manifestazioni. Gruppi che da un anno all’altro si concentrano nella preparazione della loro processione e/o manifestazione. Confraternite che riescono poi a coinvolgere nell’attività intere famiglie e i loro iscritti sono diverse migliaia.

Le processioni del venerdì santo si caratterizzano inoltre per il loro incedere, oltre che lento, come detto, anche silenzioso e raccolto.

Seppure in Puglia ci sia una grande tradizione di fuochi d’artificio, in occasione delle manifestazioni della Settimana Santa questi non vengono utilizzati, al limite si possono notare cori funebri di ragazze vestite a lutto e di bande che accompagnano con musiche struggenti l’incedere della Madonna Addolorata, del Cristo con la sua Croce o nella sua bara.

fracchiesml

Vanno un po’ fuori dalla tradizione, ma sono fortemente caratterizzanti dell’offerta della Settimana Santa in Puglia, le Fracchie di San Marco in Lamis. La loro origine non è conosciuta, non si sa neanche se fosse prima che cristiano, un rito pagano.

Quello che è certo è che sono enormi falò fatti da enormi fasci di legname in fiamme trasportati su carrelli per le vie della città per accompagnare la processione dell’Addolorata. In origine tale manifestazione si teneva il Giovedì Santo, da diversi anni è stata spostata al Venerdì.